AMD Zen 3: architettura completamente nuova

Di recente AMD aveva affermato che per il prossimo futuro, ovvero le nuove cpu Amd Zen 3, avrebbe posto maggiore attenzione sull’architettura, piuttosto che sul processo costruttivo (già molto performante) delle nuove cpu EPYC di terza generazione (nome in codice Milan). Così sarà infatti, tanto che la stessa AMD afferma che queste cpu avranno un architettura completamente nuova.
Le Cpu EPYC Milan avranno quindi frequenze più alte rispetto ai modelli attuali anche grazie all’uso del processo produttivo a 7 nanometri di seconda generazione di TSMC e soprattutto vedere incrementato ulteriormente l’IPC (instruction per core) rispetto alla già ottima attuale serie 3000.

Amd inoltre dichiara che seguirà la famosa cadenza “tick tock” (dove un tick rappresenta il lancio di una nuova cpu, il tock la successiva) per il lancio di ogni generazione di cpu, quindi gli EPYC di seconda generazione “Rome” rappresenterebbero un “tick”, con l’adozione del processo a 7 nanometri, mentre la prossima generazione “Milan” sarebbe un “tock”, grazie alla nuova architettura, prodotta di nuovo a 7 nanometri (ma con processo costruttivo migliorato) ed infine la quarta generazione di CPU EPYC, nota come Genoa e attesa per il 2021, rappresenterà un altro tick, e potrà essere verosimilmente prodotta a 5 nanometri.

Dobbiamo attendere il 2020 (ormai alle porte) per sapere notizie più precise, nel frattempo però fateci sapere la vostra nei commenti qui sotto e restate sintonizzati.

Staff

Read Previous

PS5: data di uscita,prezzo e primo gioco disponibile

Read Next

Nvidia: anche la RTX 2080 Ti diventa SUPER

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *