Come ottimizzare Win 10 per Nvidia Reflex

In questa guida vedremo Come ottimizzare Win 10 per Nvidia Reflex diminuendo il più possibile la latenza in ambito gaming.
Sappiamo che una delle cose più importanti quando, soprattutto negli FPS, ci scontriamo con la latenza, che può letteralmente fare la differenza tra la vita e la morte in uno scontro.
Per chi non lo conoscesse NVIDIA Reflex è una suite di tecnologie per ottimizzare e misurare la latenza nei giochi competitivi, e che tramite alcuni accorgimenti, vi può far guadagnare millisecondi preziosi.

Come ottimizzare Win 10 per Nvidia Reflex

Alcuni giochi competitivi già supportano nativamente Nvidia Reflex, ed è quindi impostabile direttamente nelle impostazioni del gioco sotto la voce “Nvidia Reflex”, mentre per quei giochi che ancora non supportano tale modalità, è comunque possibile migliorare parzialmente la latenza andando direttamente nel pannello di controllo Nvidia e abilitare la voce:

Un altra cosa da abilitare per ottimizzare la latenza in gaming è il “Power Management Mode”, che andrà impostato su “preferisci prestazioni massime”

Sintonizzazione automatica in GeForce Experience

Una volta impostate queste due opzioni, c’è un altro modo per migliorare la nostra latenza, ed è quella di utilizzare il tool di Nvidia, che consente nel pannello prestazioni overlay di gioco, di ottimizzare la GPU per una latenza di rendering inferiore con un solo clic.

Questo sintonizzatore automatico avanzato scansiona la GPU per ottenere la massima frequenza a ogni punto della curva, ed una volta terminata tale scansione, memorizzerà i dati rendendoli sempre attivi e stabili.

Disattivare Windows game mode

Una delle funzioni di Windows a quanto pare causa più problemi (nonostante il nome) che benefici, ed è chiamata Game Mode.
Noi di justoverclock.it abbiamo trovato più benefici disabilitanto tale opzione nel pannello di controllo di Windows.
Per chi non lo sapesse la game mode di windows 10 non fa altro che interrompere i processi non necessari al funzionamento del gioco, liberando così risorse che altrimenti andrebbero sprecate.

Disabilitare l’algoritmo di Nagle per avere un ping migliore

Un altra importante opzione da ritoccare in Windows 10 è sicuramente l’eliminazione del’algoritmo di Nagle, che ci farà avere un ping migliore in ambito gaming, vediamo come fare.
L’algoritmo di Nagle è, essenzialmente, un algoritmo che migliora l’efficienza di invio dei dati durante una comunicazione TCP, raggruppando i diversi dati in dei pacchetti. Disabilitare questa funzione sul proprio sistema, tuttavia, può garantire un ping più stabile durante le partite online.
Prima di tutto, dovete trovare il vostro indirizzo IP locale. Per fare ciò, scrivete nella barra di ricerca in basso a sinistra “cmd“ per aprire la console, digitate “ipconfig” e premete invio. Troverete un elenco contenente diverse informazioni. Quella che ci interessa riguarda l’indirizzo IPv4 (che dovrete segnare su un foglio o un blocco note).
Ora chiudete il prompt dei comandi e, sempre nella barra di ricerca in basso a sinistra, scrivete “regedit“ e premete invio.
Ora nel menu di sinistra seguite questo percorso: HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Tcpip\Parameters\Interfaces.

Selezionate la cartella che alla riga “DhcpIpAddress” riporta il vostro indirizzo IP statico e seguite questi passi.

  1. Fate click col tasto destro del mouse sulla cartella che avete appena selezionato
  2. Selezionate Nuovo > Valore DWORD (32 bit)
  3. Rinominate “TcpAckFrequency” il file appena creato
  4. Riselezionate Nuovo > Valore DWORD (32 bit)
  5. Rinominate “TCPNoDelay” il nuovo file appena creato
  6. Fate doppio click su entrambi i file appena creati e impostate “1” come valore

Ora avrete un sistema operativo Windows 10 sicuramente ottimizzato per il gaming, fateci sapere se ne avete tratto benefici.

Staff

Read Previous

Ecco le specifiche della Nvidia RTX 3080 Ti

Read Next

Raptor Lake è il nome delle CPU Intel del 2022