In arrivo i Secured-core PC protetti contro gli attacchi al firmware

Microsoft annuncia l’arrivo dei Secured-core PC, un nuovo programma di sicurezza che protegge i firmware dei computer da attacchi sofisticati degli hacker. I PC “Secured-core” sfruttano identità, hardware, protezione del firmware e sistema operativo per aggiungere un nuovo layer di sicurezza contro gli attacchiNascono insomma in tutto e per tutto per proteggere gli exploit del firmware oltre a rilevarli.

Gli amministratori IT possono inoltre implementare una “zero trust network” direttamente nell’hardware. In pratica una “rete in cui non ci si fida di nessuno”, nemmeno degli utenti già presenti nella stessa rete. Così facendo gli utenti saranno limitati alle sole operazioni lavorative.

I Secured-core PC sfruttano le funzionalità di sicurezza dei nuovi chip di Intel, AMD e Qualcomm (Dynamic Root of Trust for Measurement, DRTM), il Platform Module 2.0 (TPM) e la nuova funzione di windows defender chiamata System Guard Secure Launch che fa da scudo durante le fasi di avvio. Nel momento in cui scriviamo solo pochi portatili possono sfruttare questa tecnologia, e sono tutti basati su cpu Intel:

  • Dell Latitude 5200 2-in-1
  • Dell Latitude 7400 2-in-1
  • Dynabook Portege X30-F, X40F e X50F
  • HP Elite Dragonfly
  • Lenovo ThinkPad X1 Yoga 4th Generation
  • Lenovo ThinkPad X1 Carbon 7th Generation
  • Panasonic Toughbook 55
  • Surface Pro X for Business

I PC Secured-core sono dedicati principalmente ai professionisti di imprese che gestiscono dati sensibili come servizi finanziari, dati governativi e medici.

Staff

Read Previous

GeForce Ready 440.97 WHQL, driver pronti per Call of Duty modern warfare

Read Next

Come scoprire se la licenza di Windows 10 è OEM, Retail o Volume

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *