Intel Comet Lake-S ufficiali

Li aspettavamo ormai da tempo, e Intel ha ufficializzato i suoi processori Core di decima generazione, nome in codice Comet Lake-S, che sono attualmente fra noi.
Vediamo in questo articolo le specifiche tecniche delle nuove cpu della casa blu.
Da sempre sappiamo che frequenze maggiori equivalgono a più fps ad esempio in game e più velocità nell’esecuzione di applicazioni che sfruttano i Ghz piuttosto che tanti core, Intel quindi ha lavorato per portare i suoi Intel Core Comet Lake-S fino a una velocità massima di 5,3GHz.

Altrettanto importante è la dissipazione del calore, che nel caso delle cpu Intel avviene tramite STIM (Solder Thermal Interface Material) che viene applicato tra il die e l’IHS (Integrated Heat Spreader) della cpu per dissiparne il calore in maniera efficiente, ed in queste nuove cpu intel adotta il Thin Die STIM, che consente di inserire un IHS di dimensioni maggiori.

Per rendere queste cpu ancora più performanti Intel aggiunge anche  Intel Turbo Boost Max Technology 3.0, che consente di identificare i 2 core più performanti sfruttandoli per raggiungere le massime prestazioni in turbo sia in single-core che in dual-core, senza aumentarne il voltaggio.

Le nuove cpu Intel Core Comet Lake-S integrano fino a 20MB di Intel Smart Cache, supportano le connessioni Ethernet 2,5G, il Wi-Fi 6 tramite CNVi e sfruttano il nuovo socket LGA1200 e il chipset Z490, che vede già sul mercato le nuove proposte di motherboard che stiamo per pubblicare in un articolo separato.

Il top di gamma della nuova famiglia Intel Core Comet Lake-S è l’Intel Core i9-10900K, processore 10 core / 20 thread che è in grado di raggiungere una frequenza massima di 5,3GHz con supporto a DDR4-2933 ed una frequenza turbo su tutti i core di 4,8GHz con un TDP di 125 watt (Il picco di 5,3GHz viene raggiunto grazie all’utilizzo della tecnologia Thermal Velocity Boost).

Intel ha anche confrontato le sue nuove cpu confrontanto il nuovo Intel Core i9-10900K con un Intel Core i9-9900K e con un Intel Core i7-7700K, semplicemente perchè è una cpu di 3 anni fa, tempo medio in cui un utente valuta il cambio di hardware all’interno del proprio pc.

Intel pone anche molta attenzione agli streamer e ai creatori di contenuti, che sono soliti ad esempio giocare mentre registrano le proprie partite, ed è stato valutato uno scenario in cui uno streamer sta giocando in live a PUBG e sta anche registrando la sua sessione di gameplay; in questo caso l’Intel Core i9-10900K ha permesso di mantenere un framerate in gioco di 187FPS, un valore doppio rispetto a quanto consentito dall’intel Core i7-7700K.

La cpu che segue la top gamma è Intel Core i7-10700K con 8 core / 16 thread (torna l’Hyper-Threading, mancante sull’i7-9700K) a una frequenza base di 3,8GHz, che può raggiungere i 5,1GHz grazie al Turbo Boost Max 3.0. Il TDP è sempre di 125 watt, il moltiplicatore è sbloccato ma manca la funzionalità Thermal Velocity Boost.

Subito dopo troviamo Intel Core i5-10600K una cpu da 6 core / 12 thread, con una frequenza base di 4,1GHz che in boost raggiunge i 4,8GHz per un TDP di 125 watt, mentre chiude la fila Intel Core i3-10320 con una cpu da 4 core / 8 thread, con una frequenza che va dai 3,8GHz ai 4,6GHz grazie alla tecnologia Turbo Boost 2.0. In questo caso il TDP è di 65 watt.

L’Intel Core i9-10900K ha un listino di 488 dollari, l’Intel Core i7-10700K di 374 dollari e l’Intel Core i5-10600K di 262 dollari

Staff

Read Previous

Minecraft RTX: una rivoluzione per il gioco più venduto al mondo!

Read Next

Assassin’s Creed Valhalla: trailer e data di uscita

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *