Nuovo firmware per i Ryzen 3000 riduce i tempi di avvio del PC

I BIOS che dovrebbero essere rilasciati nel mese di Novembre per piattaforme AMD Ryzen basati su AGESA 1.0.0.4 Patch B (SMU v46.54) pare che oltre a migliorare le frequenze in turbo boost delle CPU AMD ridurranno anche i tempi di avvio del sistema. Msi lo dice nelle sue pagine web a questo indirizzo, dove aveva già preannunciato altri 100 miglioramenti.

Msi ha anche messo alla prova il nuovo microcode che sarà disponibile sulle motherboard X570 da fine ottobre dichiarando una diminuzione dei tempi di avvio migliorati fino al 20%.

Il test che ha svolto MSI è stato fatto con una CPU Ryzen 5 3600 e scheda madre MSI MEG X570 Godlike con 8 giga di memoria ram suddivisa in due banchi. Msi sottolinea anche come i tempi di caricamento si riferiscano al boot del BIOS e non di Windows, visto che quest’ultimo varia a seconda di troppi fattori (e comunque nel nostro caso con un Ryzen 7 3700x e un ssd nvme il boot è già velocissimo, difficile da migliorare secondo noi).

Non da meno è anche il supporto RAID di unità con interfaccia SATA e NVMe.

Staff

Read Previous

Call of Duty Modern Warfare: prima patch D1 per ps4 pc e xbox one

Read Next

Anche le GeForce GTX serie 16 diventano SUPER

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *